COSTA OVEST - Icefield Parkway - Parte 4 Saskatchewan crossing to Jasper NP

Ripartiamo nel nostro viaggio dopo aver fatto pausa presso le strutture del Saskatchewan River Crossing e continuiamo la strada verso Jasper. Percorreremo il percorso VIOLA qui sotto.

 

 

Costeggiamo, lasciandolo alla nostra destra, il monte Wilson e percorriamo la fantastica Icefiled Parkway, in questo momento viaggeremo parallelamente e, per alcuni tratti, direttamente a livello del letto del fiume. E’ possibile intuire come, nei periodi invernali, questa strada possa essere affascinante e allo stesso tempo pericolosa.

Dopo circa 20 km, passando una breve discesa si incontra il Rampart Creek Campground ( l'ingresso è al centro dell'immagine sotto riportata appena termina la curva a destra), un zona attrezzata dove è possibile godere di una splendida vista delle diverse cime più imponenti del parco di Banff, tra cui il monte Sabarch, il monte Amarch e i monti Chepren e Murchison appena lasciati alle nostre spalle.

 

 

Facendo una panoramica e guardando verso nord-est si incomincia ad intravedere un’altra meraviglia della natura, il Weeping Wall. Per ammirarlo da vicino basta infatti avanzare di qualche km e passare la piccola valle, sulla nostra destra, che divide il monte Coleman dal monte Cirrus. Su questo muro verticale a picco, le acque di disgelo cadono per circa 100 metri nel vuoto, formando una fantastica cascata. Qui sotto potete vedere una foto panoramica per darvi l'idea della grandezza, nel nostro percorso le affronteremo nel senso di marcia opposto.

 

 

In inverno poi, le cascate ghiacciano formando una naturale “sfida” per gli appassionati di Ice Climbing. Fatte le immancabili foto di rito, all’orizzonte si comincia ad intravedere che la strada fa una strana “curva”. Una volta arrivati più vicino, ogni dubbio è svanito e si capiscono tutti i perchè dello strano percorso. Siamo giunti ad una specie di confine naturale, un dislivello che congiunge e anticipa il passaggio tra il Banff National Park e il Jasper National Park, The Big Bend and The Big Hill.

 

 

Si tratta letteralmente di un gran curvone a forma simil-asola che arrampica su un gran dislivello di più di 450 metri, è riconosciuta dai ciclisti come una parte molto "ostica" della Icefiled Parkway. Ai comodi automobilisti offre, con la sua altitudine, di godere di una ottima vista della valle del Nord Saskatchewan River appena passata.

 

 

Arrivati in al culmine della grande curva, un ampio belvedere ci permette di fermarci e con calma ammirare il panorama fantastico e nel contempo, davanti ai nostri occhi, scopriamo il Nigel Creek. Le acque scendendo a valle formando due serie di cascate, le più alte si chiamano Bridal Veil Falls mentre, seminascoste dalla natura circostante più in basso, si possono vedere le Phanter Falls.

Le prime, cadono dal monte Cirrus, e sono le più altre del Parco Nazionale, con un percorso totale di circa 400 metri che si insinua lavorando nella roccia, semi nascosto dalla vegetazione. Per scorgerle un po’ meglio è possibile prendere il sentiero che porta alle Phanter Falls, che fanno l’ultimo salto di 70 metri ai piedi della montagna, e da li si ha una visuale più completa su entrambe le cadute.

 

 

Ci stiamo accingendo ad arrivare ai confini del Parco Nazionale di Banff, lasciato il belvedere in cima alla Big Bend passiamo, dopo un lungo rettilineo, al bivio per il Nigel Creek, un passo dove è possibile vedere l’omonimo fiume e le omonime cascate.

 

 

Continuando dritto, alla nostra sinistra troviamo l’ultimo vero sentiero che Banff National Park, il Parker Ridge Trail. sostando in un comodo parcheggio, si prende il percorso a piedi, che, con un dislivello di circa 300 metri in poco di poco più di 5 km, con 2/3 ore di cammino permette di vedere il ghiacciao Saskatchewan da una visuale privilegiata ed emozionante che non dimenticherete facilmente.

 

 

Poche curve oramai ci dividono dalla nostra meta odierna, lasciamo il parco più vecchio del Canada per entrare nel suo “vicino” passando dallo Swapta Pass .... dirigendoci incuriositi verso il Columbia Icefield center!!!