COSTA OVEST - Icefield Parkway - Parte 6 from Columbia Icefiled to Jasper

Continua il viaggio, percorrendo il fantastico tracciato della Icefield Parkway. Parte 6, partiamo dal Columbia Icefiled verso Jasper. I dettagli di Jasper li abbiamo trattati com il relativo articolo Jasper BC!.

Abbiamo appena trascorso un fantastico momento sul ghiacciaio a bordo di un buffo pullman, cosa che non si fa tutti i giorni,  adesso si  salta in macchina e "in marcia" alla volta di Jasper Town!

Si riparte e cominciamo a vedere cosa ci aspetta, ed in effetti ricordo bene che la cartina/guida che stavamo leggendo ( che vi ho fatto scaricare prima ) ci aveva lasciato un po’ l’amaro in bocca per via delle segnalazioni di animali selvaggi in zona alle quali non avevano trovato riscontro reale ( non perchè fosse sbagliata si chiaro, solo perchè era una giornata "no"). Il curioso punto di interesse che c'è sulla mappa e che leggiamo che recita “Tangle Falls, whatch the Sheep”.

Il primo pensieri "Seeeee, vedrai che con la fortuna che abbiamo non ci sarà nulla." Ma, con sorpresa, poco prima del TANGLE CREEK FALLS in una parte di rettilineo, un sacco di macchine ferme attirano l’attenzione, ed ecco…. Le SHEEP.

 

 

Per essere precisi le BIG HORN SHEEP. La strada è invasa! Bellissimo! Adesso bisogno solo aspettare che si spostino.. altrimenti stiamo qui fermi … all’infinito eehehe!

 

 

Scherzi a parte, questo luogo è assiduamente frequentato da questi splendidi animali, che si lasciamo ammirare e fotografare ( magari state a debita distanza però .. ;) ). E' quindi pressochè certo che le troviate sul vostro percorso.

 

 

Se non siete stati abbastanza soddisfatti dell’incontro ravvicinato, passiamo al pezzo forte del luogo, ovvero le cascate. Le TANGLE CREEK FALLS prendono il nome dal monte omonimo dalla quali scorrono a valle. Sono molto suggestive perché scendono per oltre un centinaio di metri su più livelli, il che le rendono affascinanti per questo crearsi di rigagnoli particolari e multi-direzionali. Sembra di vedere uno di quegli scivoli che si sono nei parchi divertimenti, quelli dove scendi con il salvagente gigante.. ecco, dal basso lingue di acqua che sgorgano da diversi angoli della montagna, veramente caratteristico, le foto parlano da sole.

 

 

Oltre al fatto di essere a filo della carreggiata, è possibile anche attaccare a piedi il fronte delle cascate per fare una magnifica foto ricordo, simile a quelle che ho fatto io e vi riporto qui.

 

 

 

Scorrendo le mappe, da qui a Jasper, la strada offre diversi luoghi panoramici dove fermarsi per ammirare le fantastiche montagne rocciose. Vi soglio segnalare due luoghi particolari, entrambi che hanno a che fare con la forza delle acque impetuose.

Ma prima delle cascate di cui parleremo qui avanti, vi condivido un simpatico incontro che abbiamo avuto…

 

Occhio che gli orsi corrono fino a 50 km /h.. per cui fate molta attenzione!!! 

Tornando alle mete interessanti da vedere, le prima che incontrerete saranno le Sunwapta Falls, a circa 40km dal Tangle Creek.

 

 

Le Sunwapta Falls sono delle cascate formate dall’omonimo fiume che attraversa una particolare gola creatasi nei tempi antichi e di origine glaciale. Le cascate sono divise un Upper and Lower, le prime sono quelle più facilmente raggiungibili, mentre per le seconde bisogna fare un po più di strada, ma niente di impossibile! Se siete in alta stagione le Upper saranno strapiene di gente, quindi un giro alle Lower potrebbe essere una rilassante soluzione.

 

 

Il salto che compiono è comunque nell’ordine dei 18 metri, quindi sono abbastanza imponenti, ed è bello vedere come è facile raggiungere dei punti di vista spettacolari in tutta sicurezza e tranquillità. Molti altri luoghi sono così ben mantenuti!

 

 

Ci sono vari percorsi che partono da qui, con i quali in bici o a piedi si possono raggiungere in pochi km varie località tra cui il Fortress Lake.

 

 

Se non volete fare rafting o altri sport del genere, allora dopo la visita e le foto di rito, potete ripartire verso Jasper,  e percorrere i 25 km di strada che mancano alla prossima destinazione ammirando le più alte cime delle Rockyes sopra i 3000 mt. Altro interessante animale che potrete incontrare nel frattempo è il GOAT, una sorta di capra del nord america. Ecco le nostre amiche con le quali abbiamo trascorso qualche minuto....

 

 

Finita la discussione a suon di "Beeeeh", siamo ripartiti e il secondo punto di interesse che vi voglio proporre è quello delle Athabasca Falls. Mancano praticamente una trentina di km a Jasper, ci siete quasi! 

Le Athabasca Falls, non sono particolarmente alte rispetto a quelle incontrate in precedenza, siamo intorno ai 20 metri, ma hanno la particolarità si incanalare una copiosa quantità di acqua in uno spazio ristretto della "gola".

 

 

Questo incontro di situazioni genera suggestive e poderose rapide che rendono ben giustizia alla forza della natura. E' uno spettacolo emozionante, per chi sa cogliere queste situazioni. 

 

 

Raggiungere le cascate è molto semplice, come al solito, un ampio parcheggio servito da facile accesso alle cascate. Si DEVONO seguire e percorsi predisposti con ponti, scalinate e passerelle di cemento, che permetto una ottima visuale in tutta sicurezza, e portano anche negli angoli più reconditi.

 

 

Fate attenzione a non lasciate mai il percorso segnato, e godetevi lo spettacolo!

 

 

Non mi resta che concludere questo viaggio durato 291km, di cui la maggior parte immersi un foreste e paesaggi quasi lunari. Da Jasper si aprono diversi crocevia e scenari di viaggio, noi abbiamo scelto di scendere verso l'oceano e quindi verso Vancouver passando da Kamloops, ma le destinazioni e i possibili itinerari sono infiniti.

 

 

Il mio consiglio è quello di non mancare mai questo percorso se decidete di viaggiare nell'ovest del Canada, è unico al mondo e ancora oggi, a distanza di 6 anni, ogni volta che penso a cosa scrivere negli articoli, ho ancora in mente quelle fantastiche immagini, oltre ai ricordi fotografici, che rimarranno indelebilmente impressi nella mia, nella nostra memoria. 

Aspetto solo il tempo propizio per ritornare.

Buon viaggio a tutti.

Roberto e famiglia.