COSTA OVEST - Campbell River e le Discovery Island

La COSTA OVEST - Vancouver Island Mini Guide, 450km di lunghezza per 100km di larghezza circa, è una meta molto gettonata dell'ovest Canadese. Molte volte è anche un "problema" per chi vuole sfruttare al meglio il tempo a disposizione per il proprio viaggio.
L'isola infatti, non ha una rete stradale ad alto scorrimento che la collega tutta, quindi le distanze, se pur brevi ( se paragonate ad altri percorsi Canadesi ) hanno dei tempi di percorrenza più lunghi, quindi per una visita degna di tale nome, occorre prevedere qualche giorno di viaggio, che deve essere per forza "tolto" alla vacanza prevista.
Non c'è da disperare comunque, qui su PassioneCanada non abbiamo ancora approfondito l'argomento, se non con l'articolo su COSTA OVEST - Tofino, il paradiso dei surfisti., una delle mete più famose dell'isola, e COSTA OVEST - La città di Victoria.. Continuiamo quindi a dare un po' di informazioni anche su altre mete, in modo da aiutarvi nella preparazione del vostro itinerario.
In questo articolo, vedremo in dettaglio la zona dell'isola che viene chiamata North Central Island ( per i dettagli delle zone vi rimando all'articolo su Vancouver Island ). Tante persone mi hanno chiesto informazioni su questa zona per via di alcune particolarità, che riguardano principalmente la natura e gli animali che vivono in queste zone.
Il punto di riferimento per la zona sarà la città di Campbell River. Come abbiamo visto per Clearwater e il Wells Grey , Campbell River è il "gateway" per diverse zone particolari, tra cui il Strathcona Provincial Park e le Discovery Island.

 

 

Pics Credits: @Campbell River Tourism.

Cenni Storici


I primi abitanti della zona sono stati i "Salish People", nativi di diverse etnie che hanno popolato nel 18° secolo in Canada e alcune zone degli USA. Non è strano sentire parlate di lingua "Salish" leggendo la storia della zona.
Nel 1792 il capitano George Vancouver sbarcò sull'isola, arrivando da quello che oggi viene chiamato "Inside Passage", con 2 navi la Discovery e la Chatham. Passando nel tratto tra l'attuale Campbell River e l'attuale Quadra Island, lo rinominò in suo onore "Discovery Passage". Ovviamente dobbiamo a lui anche il nome della famosa città poco più a sud, ovvero Vancouver. Oltre a quello, sono ricorrenti i richiami del capitano e del suoi collaboratori nei nomi delle località circostanti.
Nel tardo 1800, la zona diviene importante per via delle perfezionate tecniche di allevamento e pesca del salmone, anche perchè è possibile trovare tutte e cinque le specie del "Pacific Salmon".
Nel 1929, la popolarità della pesca del salmone era già diffusa che servivano strutture adatte ad accogliere i forestieri, e il Sig. Painter, un costruttore di navi, si impegnò nel turismo creando il Painter Lodge, struttura di soggiorno che ha portato a Campbell River decine di pescatori da tutto il Canada e dagli USA. Il lodge è attivo ancora oggi.
Nel 1924 nasce a Campbell River il Tyee Club, un gruppo di entusiasti della pesca dediti alla pesca del Tyee, che il lingua locale significa "The Chief", un salmone reale della specie Chinook. Questo club è ancora oggi un punto di riferimento per gli appassionati e puristi della pesca del Salmone "alla vecchia maniera".
Un uomo inglese, Roderick Haig-Brown, ha poi consacrato Campbell River come mecca dei pescatori di tutto il mondo grazie alla sua passione per la pesca ma soprattutto per la natura e il rispetto delle specie in questione. La Roderick Haig-Brown Heritage house è ancora oggi, oltre che in B&B, un museo dedicato. Tra le altre cose, a Roderick Haig-Brown è stato dedciato anche un parco, a circa 70km da Kamloops.
Insomma, la storia della zona ruota intorno al questo fantastico pesce, ed è per questo che Campbell River è ad oggi la "Capitale Mondiale del Salmone".


Cosa propone.


Natura. Questa è la parola d'ordine della zona, senza compromessi.
Chi viene fino a qui, lo fa per 4 motivi principali:

Pesca Salmone
Avvistamento Balene e Orche
Avvistamento Bald Eagles
Avvistamento Orsi e Animali selvaggi.

La pesca del salmone è ovviamente la prima attrattiva, perchè qui si può conoscere la vita del salmone a 360 gradi, non credo esista un altro posto così nel mondo. Se siete pescatori, non dovete mancare di praticare qui!. Come succedere per Tadoussac nell'est canadese, anche qui le escursioni sono organizzate su navi, ma principalmente sui gommoni Zodiac che permettono un contatto più ravvicinato, quindi preparatevi ad inumidirvi parecchio, diciamo che i tour partono dalle 4 ore in su. Ecco alcuni esempi presi da Youtube.

Anche per gli orsi Grizzly e gli altri animali selvaggi, per trovarli nel loro ambiente naturale gli "spot" migliori sono raggiungibili con imbarcazioni adegaute, e dicono che lo spettacolo sia sempre assicurato, ovviamente nel periodo dell'anno più adatto.

Ovviamente, anche dopo una giornata di avvistamenti ( visto anche il costo non proprio irrisorio ) volete gustarvi un po' di natura o di tranquillità le soluzioni non mancano. Partiamo alla Rotary Beach Seawalk, una passeggiata di 6 km lungo la costa, dove ammirare, oltre allo splendido paesaggio, i migliori Totem e sculture in legno che vengono create di anno in anno anche in occasione della gara di intagliatori di legno con motosega chiamata Transformations on the Shore, ogni giugno.

Potreste visitare il Campbell River Museum  , e l'Heritage Center, per una full immersion nella storia della città, e dello sviluppo del salmone in tutti i suoi aspetti.

Per i più temerari, e quelli che non soffrono di claustrofobia, le avventure nelle Horne Lake Caves potrebbero essere una buona attrazione. Il territorio della Vancouver Island, come molte zone anche d'Italia, è caratterizzato da grotte scavate dalla petenza dell'acqua. Una vistita intrigante ed educativa.

A Nord della città prendendo la Highway 19 potete trovare 3 località ottime per prenotare escursioni. La prima è Sayward-Kelsey Bay che è stata il capolinea negli anni '70 per l'inside passage, ha un ottimo porto dove diverse compagnie organizzano escursioni.
A 2 ore e mezza da Campbell River c'è la seconda meta Telegraph Cove, che si chiama così perchè era il terminale della linea telegrafica dell'isola di Vancouver, uno dei punti più rinomati per le escursioni di avvistamento Grizzly e anche per l'avvistamento balene nella zona di Johnstone Strait. Info presso www.stubbs-island.com. Il terzo luogo da poter visitare è Zeballos, vecchia città mineraria ora convertita al turismo, che offre anch'essa la possibilità di wild watching. Per le info clicca QUI.

Per accontentare anche gli amanti dei parchi e della natura da vivere passeggiando su sentieri, le proposte principali sono:

 

Pics Credits: @Wikipedia Elk Falls

Elk Falls Provincial Park appena fuori Campbell River verso nord. Uno dei parchi più conosciuti nella V.I, famoso per le omonime cascate formante dal Campbell River, alte più di 30 metri. Se sarete fortunati, per l'estate 2015 dovrebbe essere stato completato il progetto del Rotary Suspension Bridge Project, ovvero la costruzione di un fantastico ponte sospeso ( come il Capilano Suspension Bridge, il ponte sul vuoto! ) per vedere le cascate in modo spettacolare. Ovviamente non mancheranno tanti sentieri per una tranquilla passeggiata nella natura come il Canyon View Trail percorribile anche in MTB. Per i dettagli cliccate QUI.

 

Pics Credits: @Rotary Suspension Bridge Project Facebook page

Lo Strathcona Provincial Park, il parco più grande dell'isola di Vancouver e uno dei più vecchi del Canada fondato nel 1911. E' a 25km da Campbell River, che insieme a Gold River si presta a fare da base per la visita, dato che sono circa 2500 km quadrati di estensione. Per i dettagli clicca QUI
Al suo interno 4 picchi importanti da più di 2000 metri, e diverse altri più bassi. Le Della Falls, con 440 metri si salto, sono considerate le più alte cascate del Canada. Non mancano tantissime opportunità di camminate, arrampicate e ovviamente tutto quello che riguarda gli sport e le attività di fiume nelle due "location" più civilizzate e ricche di strutture, Buttle Lake e Forbidden Plateau.

 

Pics Credits: @Wikipedia Della Falls

Pics Credits: @Wikipedia Della Falls

Quandra Island e "l'arcipelago delle Discovery Island"

 

Pics Credits: @Quadra Island Tourism Website

In pochi minuti con i collegamenti interni e Ferry Boat, potete raggiungere l'arcipelago delle Dicovery. La più nominata è sicuramente Quadra Island, un fantastico paradiso di pochi abitanti tra la Vancouver Island e la terra ferma.


Potete visitare le tre maggiori località, Cape Murge, storica capitale culturale dell'isola, zona natale dei nativi Kwa'Kwa'Ka' Wa'Kw, primi "abitanti" che nel 1700 incontrarono i primi navigatori ed esploratori. E' possibile vistiare il Rebecca Spit Marine Provincial Park, ideale per camminate su spiagge sabbiose e lunghissime e per un pic-nic fuori porta.
Di conseguenza quindi abbondano i luoghi che ricordano la storia del luogo, e soprattutto il rispetto per la natura che lo circonda. Ottimo per trovare pace e relax.
Le "spese" le potete fare a Quathiaski Cove, la cittadina più popolosa e "hub" commerciale delle Discoverys. Infine Heriot Bay, rivolta verso il "continente" dalla quale si possono apprezzare le meraviglie della terra ferma da un punto di vista privilegiato è la porta di accesso alle altre isole e soprattutto alla Cortes Island, con la maggior pare dei collegamenti marittimi.
Cortes Island è una piccola isola con di 950 anime, con panorami mozzafiato, e una serie di riserve marine come il Von Donop Marine Park e il Manson's Landing Provincial Marine Park. Anche qui non mancano riferimenti ai nativi e le opportunità per fare shopping.

Sono tantissime le location della zona, fate riferimento ai siti dedicati e controllate bene le fees, i periodi e gli orari di apertura dei parchi. Contattate e chiedere info per le visite al Whale Watching e al Bear Watching etc..
Non vi resta che pianificare il vostro itinerario!
A presto!

Roberto.